Dopo i giochi manageriali di calcio, ecco finalmente un gioco innovativo che pone il giocatore nei box della scuderia preferita e gli permette di gestire tutti gli aspetti tecnici dei propri veicoli: si tratta di Motorsport Manager, il quale permette ai giocatori di poter gestire, come meglio crede, la sua scuderia e vincere gare e trofei.

MSM: Motor Sport Manager.

Alla base del gioco, essendo un manageriale, non vi sono le qualifiche e le gare, ma bensì tutti gli aspetti tecnici che riguardano il veicolo: ad esempio, uno tra i tantissimi compiti che bisogna assolvere è quello di inserire i vari sponsor nel veicolo dopo che viene scelta la scuderia da gestire.

Gli sponsor sono molto importanti: questi infatti, ottenendo i risultati specificati dallo sponsor, permetteranno al giocatore di poter ottenere del denaro, il quale potrà essere investito nella ricerca a sviluppo di nuove tecnologie da inserire nel proprio veicolo. Prima di siglare con un singolo sponsor, è importante leggere le clausole e la durata: se gli obiettivi non vengono rispettati, come ad esempio quello di classificarsi primi in una gara, il premio non verrà pagato da parte dello sponsor.

Gli altri aspetti tecnici dell’ufficio, prima sezione che deve essere completata riguardano i prestiti, che possono essere richiesti quando i fondi non sono sufficienti, lo sviluppo del merchandising, ovvero di poster, capi d’abbigliamento ed altri, l’amplificazione delle varie sedi come quella del centro d’allenamento e la sede principale. Questi compiti sono da portare a termine per potenziare, come detto prima, la scuderia a dunque generare introiti da investire in altri aspetti.

Piloti, staff e tecnici

Prima di partecipare ad ogni gara, bisogna assumere tutto lo staff necessario per competere: il tutto parte dai piloti, che possono essere assunti nella scheda del mercato. Ogni singolo pilota ha dei punti di forza e punti deboli, oltre che un costo d’ingaggio ben preciso: è bene dunque scegliere i piloti non solo in base alle proprie esigenze, ma anche alle disponibilità economiche, e allenarli, in maniera tale che diventino sempre più bravi. Anche i giovani piloti devono essere assunti ed allenati: questi infatti sostituiranno, dopo diverse stagioni, i piloti assunti, e per questo è importante anche potenziare il centro d’allenamento. Infine, bisogna anche assumere ingegneri e staff vario, i quali permetteranno uno sviluppo del veicolo migliore. Attenzione sempre ai soldi, in quanto ogni singolo aspetto precedentemente elencato ha un costo ben preciso.

L’auto e le gare

Prima di partecipare alle gare, bisognerà potenziare il veicolo, cambiando le varie parti quando queste subiscono dei danni oppure quando non sono adatte al tipo di tracciato: ogni parte avrà specifiche tecniche ben precise, e pertanto bisogna prestare la massima attenzione alle parti del veicolo che si montano sull’auto.
Una volta che si prepara il veicolo, si potrà partecipare alle gare: nel calendario si potrà vedere il tracciato che si dovrà affrontare, e bisogna ricordarsi che ogni gara si svolgerà ogni due giorni. Durante questa, si possono dare consigli al pilota e lo si può far tornare nei box per il rifornimento e cambio gomme: ovviamente, come detto prima, non si potrà guidare il veicolo ma si potranno dare tutte le direttive al pilota, in maniera da permettergli di condurre una gara in maniera vincente.

Questi sono dunque i principali aspetti del gioco, i quali sono accompagnati da una grafica e sonoro semplice per quanto riguarda l’aspetto tecnico e di gestione ed ottima per quanto riguarda la gara.

Prova Motor Sport Manager

Commenta!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ricevi un avviso via email se ci sono nuovi commenti dopo il tuo.