Myth: The Guardians, Rpg fantasy con grafica isometrica, su FB!

Myth: The GuardiansFacebook sta diventando un contenitore di giochi online davvero immenso, titoli di ogni genere sono compendiati all’interno del social che vanno ad appagare i gusti più disparati.

Oggi vi segnalo un titolo dal gusto fantasy che per certi versi ricorda per gameplay il mitico Diablo. Sto parlando di Myth: The Guardians, un gioco di ruolo con grafica isometrica creato dalla Corp Webgames. Forse il parallelo con Diablo si esaurisce solo con il lato grafico perchè Mith si concentra anche su altri aspetti di gioco come la personalizzazione e la ricerca di risorse.

Si perché il nostro eroe oltre che avventurarsi in entusiasmanti imprese ed eroici battaglie dovrà anche gestire il proprio castello con relative proprietà, cercare risorse e materiali per costruire e modificare l’assetto e le difese dei propri edifici.

Nonostante tutto però viene messo in risalto il lato esplorativo sviluppato attraverso missioni di ogni genere e combattimenti con creature fantastiche di ogni sorta. All’inizio del gioco dovremo scegliere il nostro avatar decidendo se maschio o femmina per poi dargli un nome.

Ci ritroveremo poi nei possedimenti di famiglia con un nostro parente che ci illustrerà la prima missione che consiste nel ripulire il nostro castello da un manipolo di manigoldi che ne hanno preso il possesso. Procedendo nelle schermate raccoglieremo risorse utili e guadagneremo esperienza anche interagendo con gli elementi dello scenario.

Il combattimento si svolge in automatico ed è strutturato a turni, ogni attacco presuppone un dispendio di energie a seconda dell’attacco che utilizzeremo. Abbiamo a nostra disposizione diversi tipi di attacchi  a seconda delle nostre armi e abilità; procedendo con il gioco ne acquisiremo delle altre.

Molto completa la sezione equipaggiamento con la scheda dove potremo decidere le armi e gli oggetti indossati dal nostro personaggio. Nel complesso Myth: The Guardians è un gioco piacevole che cerca di unire due stili differenti, soffre di alcuni punti deboli come forse la scarsa originalità nelle sezioni di esplorazione e i combattimenti un po’ sbrigativi, inoltre rischia di essere ostico a chi non conosce l’inglese in quanto le didascalie sono tutte in lingua e non credo sia prevista una traduzione in italiano.

Se l’articolo vi ha incuriosito provate subito Myth: The Guardians e cliccate sul link di seguito … Buon gioco a tutti!

Gioca a Myth: The Guardians su Facebook!

[youtube GsBs7Mcdawo 580]

Commenta!

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments