Games at Google, Montain View si lancia anche sui games

Games at GoogleCon il lancio di Google+ potremmo dire che ora Google abbia fatto l’en plein. Su questo abbiamo qualche dubbio, nel settore dei games non vi pare poca la presenza di Google? Tranquilli. Anche Google se n’è accorto.

Proprio in questi giorni, infatti, sul sito ufficiale dell’azienda appare un annuncio, il cui titolo è: “Product Manager, Games – Mountain View”. Google sta cercando qualcuno davvero esperto in ambito di veideogames per il suo nuovo progetto: Games at Google.

Il ruolo che Google va cercando di ricoprire richiede grande esperienza, ma non solo. Senza dubbio occorrerà vedere molto, molto, molto lontano. In fondo, oggi se non si è più avanti degli altri, se non si investe sulla ricerca e non si prova a guardare nel futuro è davvero difficile sfondare.

Ma quale sarà l’idea di Google?

Sappiamo che in ambito di videogiochi Google aveva già investito su Zynga, produttrice di games come FarmVilleFishVille, CityVille, CafèWorld, FrontierVille.

Da poco tempo l’azienda di Montain View ha anche lanciato il Chrome Os, il suo sistema operativo, dunque, dopo il sistema operativo realizzato per gli smartphones, in grado di togliere mercato alla più grande in questo campo, Apple, ora Google ha investito anche sul personal computer, basando tutto sulla connessione ad internet, con il quale è possibile lavorare anche offline e con la possibilità di sincronizzare e mantenere tutti i propri documenti e files sui server di Google, cosicché nulla davvero potrà più andare perso.
Per chi invece non possiede un ChromeBook con Chrome Os c’è comunque il Chrome Web Store, dove ottenere gran parte delle applicazioni (e sono davvero una miriade di apps) con un semplice download tramite il proprio browser.

Ma a quelli di Montain View ancora non basta. Loro vogliono fare di più. Essere i primi non solo fra i motori di ricerca, dove ancora, dal 1997 nessun altro è stato in grado di scalzarli, ma vogliono sfondare e diventare grandi anche nei games. E allora cosa potremmo aspettarci? Direi tutto!

E se addirittura Google volesse fare il colpo grosso e dare pane per i loro denti alle più grandi Farmgames? Sarebbe davvero un’altra delle enormi scommesse alle quali Google è abituato.

Del resto su Google Plus sembra mancare solo la parte dedicata ai Social Games per avere tutto e di più di Facebook:

Una delle più grandi è la possibilità di far interagire tutti i servizi offerti da Google finora in uno solo: Gmail, gli album di Picasa, Gtalk, Maps e tanto altro, ora è tutto su Google+. Anche Skype trema con il videoritrovo, una vera e propria videoconferenza online da cui invitare i propri contatti.

Aprire la home di Google+ e confrontarla con la home di Facebook è come entrare in una stanza dove l’ordine e la pulizia regnano sovrani e poi entrare in un’altra dove nulla è al proprio posto e per cercare una cosa comporta il ritrovamento di mille altre delle quali nemmeno ricordavamo l’esistenza. Vi capita mai? Ecco, se volete virtualizzare tale esperienza potete farlo aprendo su due finestre diverse Google+ e Facebook e cercando qualcosa come, gruppi o cerchie, contatti o invitare qualcuno per ora esterno. La gestione degli album, ma soprattutto la visualizzazione delle foto, è davvero molto più piacevole e semplice.

Non temete, inoltre, amanti del “Mi piace”, poiché seppur su Google+ abbia un altro nome, e cioè “+1”, la funzione è comunque presente!

In conclusione non mi stupirei se Games at Google fosse la piattaforma di giochi online da integrare a Google+

Commenta!

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments