Gioco gratis online di Formula 1 stile retrò

Formula 1 racer, videogioco online.Formula Racer, per tutti il gioco che lenisce il senso di rabbia di ferraristi delusi e di come me, ha speso 60 euro nell’ultimo Gran Turismo 5 e 10 minuti dopo essersene pentito amaramente. Ma facciamo un passo indietro e spieghiamo per bene di cosa si tratta. Turbo Nuke (il nome della compagnia che ha creato il gioco) vi offre una simulazione di guida che risponde a dei requisiti di tempo, potenza cpu e impegno medi.

Mi spiego meglio, se anche voi come me avete un computer scarso, un vecchio mono processore da 1.5 Ghz non potete permettervi chissà che potenza di calcolo per i più avanzati algoritmi che riproducono la fisica delle vetture, potreste sentirvi tirati fuori dal grande circuito di pseudo guidatori che ad ogni semaforo non vedono l ora di partire a tutta velocità sognando una vita milionaria, ma che invece corrono solo verso una monotona cena. E qui entro in gioco io, o almeno vi faccio vedere come questo semplice giochino gratis possa riempirvi un  bel pomeriggio al posto di tutte quelle pratiche che dovreste svolgere per ricevere il vostro agognato stipendio, cominciamo:

Grafica

Ricorda molto ma molto la vecchia grafica di quei giochi anni ‘80 che da me si chiamavano spacca-dita, cioè quelli che le nostre nonne e zie ci regalavano quando volevano spendere poco e dovevano zittirci per circa 1 giornata. Tutto ruota su 2 schermate: 1 di setting del veicolo e scelta del circuito e l’ latra il circuito vero e proprio. Gli elementi sono quelli base di un gran premio, quindi aspettatevi , pista, macchine avversarie, qualche elemento in 3d di paesaggio e basta. Però tutto sommato anche se scarna nulla da’ fastidio e il livello di dettagli e sufficiente per non chiedersi se l’ avessimo fatto noi sarebbe venuto meglio.

Motore del gioco

Qui abbiamo dei pregi e dei difettucci. Prima di continuare a leggere ricordiamoci sempre che e’ un gioco che gira attorno a una piattaforma “Flash” che ha dei palesi limiti a livello di programmazione e che, come detto prima il vostro computer potrebbe non avere tutta quella potenza come pensate. Comunque,  lo scopo del gioco manco a dirlo e’ arrivare primi. A rendervi più difficile, ma anche più gustosa l’impresa saranno, le condizioni meteo previste per la gara, se pioverà la macchina avrà meno grip, il livello di upgrade della vostra macchina, infatti non sarà sempre la più veloce costringendovi a ripetere la gara se vorrete essere in tutte e 8 primi e ultima la mancanza di una mappa del circuito per tener a mente dove le curve arrivano e quanto sono strette. Per il resto tutto e’ molto semplice, l’intelligenza artificiale delle altre vetture e’ 0 (zero) si limiteranno a speronarvi quando sarete più lente di loro e se in un Gp non arriverete primi, con i soldi che guadagnerete , potrete implementare le prestazioni della vostra vettura talmente tanto che quando ci riproverete non avrete più questo problema. Il sistema di setting e’ il piatto forte di questo simulatore di guida. Tramite un triangolo potrete scegliere su quale dei 3 valori base: motore, kers  e maneggevolezza vorrete indirizzare la vostra vettura. Non che serva poi’ a chissà che quando arriverete più o meno a livello 11 ( su 16 ) della vostra vettura, ma comunque sempre carino , tanto per farvi usare un po’ la fantasia e credere che poi serva veramente a qualcosa quello che farete.  L’unica legge fisica che si sono potuti permettere di simulare quelli della TurboNuke e’ una sorta di slittamento in curva delle ruote, che terrà la vostra vettura di traverso nonostante i cambi di direzioni che le curve successive imporranno, dalla serie “diamogli un tocco in più”. A completare tutto, avrete degli awards da conquistare, raggiungendo valori nel gioco , come quello di superare una certa determinata velocità o tempo sul giro, tanto per allungare un po’ la vita del gioco.

Sonoro

Il vero tallone d’achille del gioco, tutti i BGM del gioco sembrano presi da un Amiga 600 ( tutti..; sono in totale 4 se non sbaglio) e la musica che accompagna tutti e 8 i percorsi e’ sempre la stessa, inacettabile se  non, in un gioco volutamente Retro’.

Considerazioni finali

Va bene come gioco di guida, ma va preso alla leggera, i più bravi in 20 minuti termineranno il gioco e se ne stuferanno presto, magari se avete un po di fantasia potreste in qualche modo usarlo come gioco veloce per fare un mini torneo aziendale, ma nulla più. Quindi taggato come gioco da 15 minuti spesi bene , ma non di più. Ora divertitevi, sicuramente di più con questo giochino che con gli ultimi ritrovati per console!!

Commenta!

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here