Assassin’s Creed Brotherhood. Ubisoft sfoggia il terzo pupillo della serie.

Portatore di un realismo disarmante, ecco il nuovo Assassin’s Creed. Ecco il terzo della serie: Assassin’s Creed brotherhood. La fratellanza.

Assassin’s Creed sarà uno dei videogiochi più attesi della stagione, pronto a sbalordire mediante la sua grafica eccelsa, che porterà chiunque lo proverà dentro uno spettacolo in grado di astrarre dalla realtà per tuffarci in un mondo virtuale da mille e una notte.

Assassin’s Creed, per chi non lo sapesse, è uno di quei giochi dove occorre giocare nel presente, ma ancor più nella realtà. Il protagonista è stato scelto poiché possiede un antenato, membro di un importante gruppo del passato, chiamato “gli assassini”, che tentava di far cessare la guerra scatenatasi nel dodicesimo secolo in Terra Santa. Sì, proprio nel periodo delle Crociate, qualche decennio prima che nascesse San Francesco, il grande Santo che portò pace ovunque andò, perfino in Terra Santa, strappando aiuti anche dal Sultano del tempo, che i Cristiani non voleva nemmeno vederli in fotografia (seppur non fosse ancora stata inventata la pellicola :-)).

Potendo girare e vivere il passato ci sarà dunque la possibilità di incontrare illustri personaggi, “conosciuti” solamente nei libri di storia, come avvenne per il secondo Assassin’s Creed, in cui avreste potuto tranquillamente incontrare il maestro dell’arte Leonardo Da Vinci, che avrebbe potuto adoperarsi nella costruzione di marchingegni utili a voi e alla vostra missione.

Il trailer la dice lunga sull’esemplare attrazione del videogioco che tra due mesi sbarcherà sulle console di mezzo mondo. Accattivante davvero. Il trailer è in inglese, ma di poche parole. E se un trailer è in grado di intrigare chi lo guardi anche solo con le scene, ciò significa che esso è anteprima di una forza veramente propulsiva.

[youtube PavT5DYzGfs 500]

L’attesa si fa giorno dopo giorno più breve.

E nel frattanto che aspettiamo, con un poco di acquolina in bocca, vi svelo un’importante news. Il gioco è totalmente ambientato in Italia, e precisamente a Roma. Le ricostruzioni sono sorprendentemente verosimili alla realtà.

Non c’è tempo da perdere, senza dubbio, chi volesse assaporarne il gusto senza attese ulteriori, credo farebbe bene a prenotarlo fin d’ora!

Intanto visitate il sito di Assassin’s Creed Brotherhood.

Commenta!

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments

[…] già lo sguardo a quello di novembre, mese che oltre a presentarci l’uscita del nuovo Assassin’s Creed: Brotherhood, ci porta nel mondo, tanto reale quanto virtuale, di Call of […]