Gioca in pausa pranzo con Rockitty, il gatto spaziale

Un saluto a tutti e bentrovati, oggi vi propongo un browser game di quelli che vi terranno impegnati una ventina di minuti in una pausa pranzo, o di un ritorno in bus verso casa. Il gioco in questione è Rockitty, sfornato dalla Nitrome, consolidata gamehouse londinese. Andiamo quindi a illustrare questo simpatico gioco on line gratuito e immediato:

Rockitty, il gatto spaziale.In Rockitty vestirere i panni di un gatto spaziale alieno ( dato che è rinchiuso in una tuta spaziale e possiede solo 1 occhio) e il vostro scopo è arrivare al goal vivi, evitando i classici ostacoli “ togli vite “. Fin qui ammetto che nemmeno a me aveva interessato più di tanto, ma il divertimento si nasconde tutto nel “ come “ riuscirete ad arrivare al goal. Si, perchè dovrete far decollare il vostro gatto come un razzo, dandogli la direzione di partenza con il vostro mouse che comanderà una freccia direzionale, ma badate bene se il razzo-gatto non sarà in direzione di uno piano dello stage coperto da una strana sostanza rosa simile al un chewingum spappolato, rimbalzerà sulle parti e prenderà una sua direzione senza poterlo più controllare finchè non troverà una parete appiccicosa su cui fermarsi. Come al solito provare e sempre meglio di mille spiegazioni , ma questo simpatico sistema di gioco rende davvero divertente l’ esperienza. Il gioco si disloca tra 22 livelli di difficoltà sempre crescente.

Nello specifico per i lettori più esigenti abbiamo:

Grafica:
Uno dei punti di forza della Nitrome, è appunto la sua grafica votata alla pixel-art e alla pop art, troviamo, quindi forme e personaggi spigolosi ma mai troppo poco definiti da non essere riconosciuti sullo schermo. A tutto questo dobbiamo aggiungere una vera e propria invasione di colori in stile pop-art (quasi simpsoniana se mi passare l’ accosto). Questo mix sopperisce a uno dei nei che tutti i browser game hanno cioè il motore di gioco, sempre un pò troppo poco di spessore.

Motore di gioco:
Ricordiamoci che è un gioco che deve prendere al massimo 20 minuti del vostro tempo, quelli della Nitrome lo sanno bene questo e quindi si sono orientati su un motore di gioco semplice e intuitivo. L’unica azione che dovrete far fare al vostro razzo-gatto è quella di decollare secondo una traettoria scelta da voi puntando con il mouse sullo stage. Il difficile dov’è? È : 1 trovare il punto di ancoraggio per il successivo decollo, per raggiungere la meta, 2: è cercare di non andare a finire in qualche buca di lava o spuntone e 3: è quello di cercare di prendere tutti i bonus possibili per accrescere il proprio punteggio finale. Anche qui si potrebbe dire: verissimo, ma per rendere tutto meno noioso, i programmatori hanno aggiunto una simpatica variabile che è quella di far ancorare il vostro personaggio solo in superfici specifiche, pena la perdita di controllo del vostro personaggio trasformandolo così in una boccia da biliardo impazzita che rimbalza per tutto lo schermo senza che voi possiate in alcun modo fermarla.

Sonoro:
E qui bisogna spendere doverosamente due parole. Le musiche pur sempre un po’ ripetitive sono avvincenti e studiate a doc. Il compositore in questo caso e Dave Cowen, un musicista alternativo del regno unito, autore anche di brani classici. Questa ricerca del sonoro migliore e più adatto rende l’ esperienza di gioco a mio avviso molto più avvincente e dona al gioco in se uno spessore maggiore.

Longevità:
Il gioco si svolge sulla distanza di 22 stage di difficoltà crescente. I bonus e i goal saranno quindi sempre più difficili da raggiungere, e ogni schema vi terrà sempre pò di più davanti al monitor. E la storia dei 20 minuti? Tranquilli, la cosa bella di tutti i giochi della gamehouse londinese è che ogni volta che giocherete lascerà nel vostro pc un innocuo cookie in cui sono salvati punteggi e stage attuale in modo da poter riprendere il gioco anche più volte nell’ arco della settimana. In definitiva è un gioco a due livelli, quello di gioco tappa buchi e in un secondo momento se vi ci appassionate potrebbe anche darvi qualche soddisfazione a livello di gioco rompi capo.

Conclusioni finali:
Rockitty non è il re dei browser game, ma una dimostrazione di come con 2 semplici idee abbinate a una grafica accattivante e ad un sonoro degno di rispetto, possano comunque far emergere un gioco dagli abissi del web. Quindi direi fidatevi non saranno minuti spesi male.

Il gioco è disponibile anche su Miniclip, vai e gioca a Rockitty nel sito ufficiale Nitrome.

Commenta!

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here